FAQ-STPA-Triennale

DOMANDE FREQUENTI (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS -FAQ)

A cura della Commissione Tutorato, che ringrazia la Prof. Giulia Biagi per il prezioso contributo.

Tutorato

Che cos’è e a cosa serve il servizio di tutorato?

Come recita il Regolamento didattico di ateneo (art. 26, pag. 20) (http://www.unipi.it/index.php/statuto-e-regolamenti/item/1582-area-didattica-e-studenti), il tutorato ha la finalità di orientare e assistere gli studenti lungo tutto il corso degli studi, rendendoli attivamente partecipi del processo formativo e rimuovendo gli ostacoli ad una proficua frequenza ai corsi, anche attraverso iniziative rapportate alle necessità, alle attitudini ed alle esigenze dei singoli. Gli obiettivi sono perseguiti nelle forme e secondo le modalità generali definite da un apposito Regolamento d’Ateneo per il tutorato (http://www.unipi.it/index.php/statuto-e-regolamenti/item/1582-area-didattica-e-studenti) deliberato dal Senato accademico, e secondo norme specifiche stabilite da ciascun corso di studio.

Chi deve svolgere attività di tutorato?

L’attività di tutorato dei docenti rientra tra i compiti istituzionali dei professori di I e II fascia e dei ricercatori come parte integrante del loro impegno didattico.

Come faccio a sapere chi è il mio tutor?

Per sapere chi è il tuo tutor, basta consultare il seguente link (N.B.: cliccare su 2015-16):

http://www.vet.unipi.it/corsi-di-laurea/triennale-stpa/tutorato.html

Nel link oltre a rintracciare informazioni di carattere generale è possibile anche consultare l’elenco di assegnazione dei docenti tutor e relativo recapito.

Trasferimenti e Passaggi

È possibile iscriversi al Corso di Laurea senza fare il test di ammissione?

No, non è possibile essere iscritti al primo anno del Corso di Laurea senza fare il test di ammissione.

È invece possibile chiedere il passaggio/trasferimento da altro Corso di Laurea o da altro Ateneo al secondo o al terzo anno, se a questi anni sono rimasti vacanti dei posti, purché l’aspirante abbia acquisito il numero di CFU specificati nel bando. Per maggiori informazioni consulta il link:

https://www.unipi.it/index.php/immatricolazioni-e-iscrizioni/item/6241-abbreviazione-ai-corsi-taaec-stpa?tmpl=component&print=1.

Nel conteggio dei CFU, valgono i CFU dei singoli moduli?

Assolutamente no. I CFU che rientrano nel conteggio sono solo quelli degli esami verbalizzati che figurano nel libretto on line.

Quando esce il bando?

Il bando è visibile al seguente link:

https://www.unipi.it/index.php/trasferimenti-e-passaggi/item/1528-trasferimento-da-altro-ateneo-e-o-passaggio-taaec-stpa

Si consiglia di consultare periodicamente il sito in quanto non è possibile conoscere in anticipo la data di pubblicazione del bando.

Il risultato della selezione è pubblicato alcuni giorni prima della scadenza della presentazione della domanda per partecipare al test di ammissione al Corso di Laurea in modo da permettere a coloro che non abbiano raggiunto i requisiti per il passaggio/trasferimento di presentare la domanda per il test di ammissione.

Debiti Formativi

Cosa sono i Debiti Formativi?

I Debiti Formativi vengono attribuiti agli studenti che al test di ammissione hanno dimostrato di non essere in possesso delle conoscenze iniziali delle materie di base (Matematica e Fisica e Chimica) poiché in tali materie non hanno ottenuto una percentuale di risposte esatte di almeno il 50%.

Come si fa a conoscere la situazione dei Debiti Formativi?

Sul sito del Dipartimento di Scienze Veterinarie, al link:

http://www.vet.unipi.it/requisiti-minimi-debiti-formativi.html

si trova la voce Requisiti minimi/Debiti Formativi che illustra in tabelle la situazione sia per il Corso di Laurea in TAAEC che in STPA divisi per Anno Accademico. Le tabelle sono aggiornate ogni tre mesi circa.

Come si recuperano i Debiti formativi?

Per gli studenti immatricolati dall’anno accademico 2014/15 i Debiti Formativi si recuperano solo superando gli esami di “Matematica e Fisica” e “Chimica Generale, Biochimica e Biologia Molecolare” prima di iniziare a sostenere gli esami del terzo anno.

Gli studenti che hanno uno o più Debiti Formativi possono dare esami?

Gli studenti iscritti al primo anno del Corso di Laurea a partire dall’AA 2014/15, anche se hanno uno o più Debiti Formativi possono sostenere e verbalizzare gli esami dei corsi del primo e del secondo anno di corso.

Gli studenti iscritti al primo anno del Corso di Laurea prima dell’AA 2014/15, NON POSSONO sostenere alcun esame se prima non hanno recuperato il/i Debito/i Formativo/i, in particolare per questi studenti fa fede il regolamento 2012/13, consultabile al seguente link:

http://www.vet.unipi.it/corsi-di-laurea/triennale-stpa/regolamento

CFU Lingua Straniera

Come si ottengono questi CFU?

Alla conoscenza della lingua straniera (inglese o altra lingua nell’ambito CEE) sono complessivamente assegnati 5 CFU (livello B2), come indicato nella “Guida all’offerta didattica del Dipartimento di Scienze Veterinarie” (http://www.vet.unipi.it/index.php?option=com_k2&view=item&layout=item&id=156&Itemid=620), pag. 29-30.

La certificazione delle conoscenze linguistiche è rilasciata dal CLI (Centro Linguistico Interdipartimentale).

Come si verbalizzano questi CFU?

La verbalizzazione è elettronica e viene effettuata direttamente dalle Segreterie Studenti.

Sono riconoscibili altre certificazioni?

Come riportato dalla Guida all’Offerta Didattica del Dipartimento di Scienze Veterinarie 2015-16, pag. 30

(http://www.vet.unipi.it/images/dipartimento/Guidadellostudente2015-2016.pdf),

l'Università di Pisa si riserva il diritto, in base al proprio Regolamento Didattico, di ritenere altrettanto valide, per la lingua inglese, le seguenti certificazioni:

1. Cambridge ESOL ALTE/UCLES (http://www.cambridgeenglish.org/exams-and-qualifications/)

2. Pitman/City & Guilds (http://cityandguilds.it/cat/74)

3. Trinity College of London (

http://www.trinitycollege.it/cef/)

4. IELTS (http://www.britishcouncil.org/it/italy-exams-ielts-users.htm)

5. ETS TOEFL (http://www.ets.org/toefl/institutions/scores/compare/),

6. ETS/TOEIC (http://www.ets.org/s/toeic/pdf/toeic_cef_mapping_flyer.pdf),

7.Pearson EDEXCEL (http://www.pearsonpte.com/ptegeneral/p)

8. EDI LCCIEB–London Chamber of Commerce and Industry Examinations Board (http://www.lcci.org.uk/documents/EnglishLanguageQualifications_001.pdf)

Pertanto, gli studenti che abbiano già conseguito almeno una delle suddette certificazioni potranno chiedere al Consiglio il riconoscimento dell’equipollenza con i CFU relativi al proprio obbligo formativo.

Come si chiede il riconoscimento dei 5 CFU (livello B2) di lingua ottenuti con altre certificazioni?

Lo studente deve presentare domanda indirizzata al Presidente del Corso di Laurea e consegnarla all’Unità Didattica – Ufficio Studenti del Dipartimento di Scienze Veterinarie che fornisce il modulo, al modulo deve essere allegata copia della certificazione attestante il superamento dell’esame (Livello B2).

N.B: A partire dal 1° settembre 2016 le domande di riconoscimento dei CFU per le conoscenze linguistiche dovranno essere presentate ALMENO 30 giorni prima della scadenza per la consegna del libretto, onde evitare il rischio di esclusione dalla seduta di laurea.

CFU Informatica

Come si ottengono questi CFU?

Le abilità informatiche sono certificate mediante il superamento di due moduli, da 2 CFU, offerti dall'Università di Pisa nell'ambito del progetto SAI@UNIPI. La verbalizzazione viene effettuata direttamente on line.

Per approfondimenti e informazioni consulta la seguente pagina:

Test Center ECDL / SAI

Sono riconoscibili altre certificazioni?

Sì, è possibile dichiarare l’equipollenza di certificazioni rilasciate da altri Enti purché rientrino nell’elenco riconosciuto dall’Università di Pisa consultabile al link http://ecdl.unipi.it/2013/01/sul-riconoscimento-cfu-in-base-a-certificazioni-alternative-a-ecdl-core/.

Come si può chiedere il riconoscimento dei 5 CFU di Informatica attraverso altre certificazioni?

Deve essere presentata domanda indirizzata al Presidente del Corso di Laurea consegnandola all’Unità Didattica – Ufficio Studenti del Dipartimento di Scienze Veterinarie, che fornisce il modulo e allegando fotocopia della certificazione attestante il superamento dell’esame.

Il Presidente controlla che la certificazione sia nell’elenco riconosciuto dall’Università di Pisa, dichiara l’equipollenza e contatta lo studente per procedere alla verbalizzazione.

N.B.: A partire dal 1° settembre 2016 le domande di riconoscimento dei CFU per le conoscenze dovranno essere presentate ALMENO 30 giorni prima della scadenza per la consegna del libretto, onde evitare il rischio di esclusione dalla seduta di laurea.

CFU a scelta

Quanti sono e come si possono acquisire?

Lo studente deve acquisire 12 CFU, in “attività formative” da lui autonomamente scelte. Tutte le attività devono prevedere obbligatoriamente una valutazione finale.

I CFU a scelta si possono acquisire attraverso le seguenti attività:

  1. Conseguimento di un livello superiore di Lingua straniera;
  2. Partecipazione a seminari, congressi, manifestazioni ecc.;
  3. Esami presso altri Corsi di Laurea del Dipartimento di Scienze Veterinarie e/o dell’Ateneo.
  4. Tirocinio pratico-formativo.

Si può sostenere qualsiasi esame di altri Corsi di Laurea come CFU a scelta?

Nel caso di esami da sostenere presso altri Corsi di Laurea del Dipartimento di Scienze Veterinarie e/o dell’Ateneo sarà necessario ottenere preventiva autorizzazione del Consiglio di Corso di Laurea, presentando domanda nella quale si specifica il codice dell’esame, il nome dell’esame, il Corso di Laurea ed allegando fotocopia del programma dell’esame che si intende sostenere.

Come si ottiene il riconoscimento dei CFU a scelta?

  1. Lo studente che intende aver riconosciuto il conseguimento di un livello superiore di Lingua straniera deve presentare specifica domanda all’Unità Didattica – Ufficio Studenti del Dipartimento di Scienze Veterinarie.
  2. Lo studente che intende avere riconosciute altre attività quali partecipazione a seminari, congressi, manifestazioni ecc. deve presentare domanda di attribuzione di “CFU a scelta dello studente” all’Unità Didattica – Ufficio Studenti” del Dipartimento di Scienze Veterinarie (il modulo è reperibile presso l'Ufficio Studenti), indirizzandola al Presidente di Corso di Laurea), contestualmente per tutti i CFU di cui intende richiedere il riconoscimento, allegando la documentazione.
  3. Lo studente che ha sostenuto un esame presso altro Corso di Laurea, previa richiesta di autorizzazione al Consiglio di Corso di Laurea (domanda, presentata all’Unità Didattica – Ufficio Studenti del Dipartimento di Scienze Veterinarie, in cui specifica codice esame, denominazione esame, Corso di Laurea ed allega fotocopia del programma), al momento della verbalizzazione dell’esame avrà i CFU relativi all’esame inseriti nella propria carriera come CFU a scelta. Questo avverrà solo se la Segreteria Studenti avrà ricevuto l’autorizzazione a convalidare l’esame di altro Corso di Laurea da parte del Presidente del Corso di Laurea.
  4. Vedi FAQ su tirocinio.

N.B.: dal 1° settembre 2016 le domande di riconoscimento dei CFU per i crediti a scelta libera dovranno essere presentate ALMENO 30 giorni prima della scadenza per la consegna del libretto, onde evitare il rischio di esclusione dalla seduta di laurea.

Chi verbalizza i CFU a scelta?

La verbalizzazione viene effettuata dal Presidente di CdS ad eccezione dei CFU ottenuti da esami sostenuti presso altri Corsi di Laurea.

Agevolazioni Previste per gli Studenti Lavoratori

Quali sono le agevolazioni previste dall’Ateneo di Pisa per gli studenti lavoratori?

Come recita l’art. 27 del Regolamento Didattico di Ateneo (http://www.unipi.it/index.php/statuto-e-regolamenti/item/1582-area-didattica-e-studenti), lo status di studente lavoratore è riconosciuto d’ufficio in presenza dei requisiti richiesti dal Regolamento stesso. La documentazione deve essere presentata presso l’Unità Didattica – Ufficio Studenti del Dipartimento di Scienze Veterinarie nei seguenti periodi di ciascun anno: 1 febbraio - 31 marzo; 1 settembre - 31 ottobre.

Per ogni insegnamento, agli studenti lavoratori deve essere garantito un numero di appelli d’esame pari a due oltre il numero minimo di appelli previsto dal Regolamento. L’iscrizione agli appelli riservati deve avvenire entro le due settimane lavorative antecedenti l’inizio degli stessi. I docenti concordano con lo studente lavoratore orari e modalità di ricevimento anche al di fuori di quelli previsti per gli studenti ordinari.

Tirocinio

E' obbligatorio? Quanto dura? Lo posso fare subito?

Il tirocinio pratico-formativo E’ FACOLTATIVO; tuttavia lo studente può impiegare per l’attività di tirocinio i CFU a scelta libera, da un minimo di 3 ad un massimo di 12.

Il tirocinio può essere svolto solo dopo avere ultimato la frequenza del 2° anno di corso. Gli studenti in corso possono svolgere il tirocinio solo nei periodi in cui non ci sono lezioni.

Al seguente link si trova tutta la procedura relativa al tirocinio (versione febbraio 2016):

http://www.vet.unipi.it/images/corsi_di_laurea/STPA2016/ProceduraTirocinioSTPL.pdf

Il tirocinio può essere svolto solo presso strutture convenzionate, che sono elencate al seguente link:

http://www.vet.unipi.it/aziende-convenzionate.html

Come si possono attivare nuove convenzioni?

Le Aziende/Enti che intendono presentare una proposta di Convenzione per Tirocini curriculari dovranno collegarsi all'apposito portale http://tirocini.adm.unipi.it/ seguendo le istruzioni.

Elaborato Finale

 Che differenza c'è tra ARGOMENTO dell’Elaborato Finale e TITOLO dell’Elaborato Finale?

L'argomento dell’Elaborato Finale viene assegnato dal Relatore allo studente al momento dell'effettuazione della relativa richiesta di Elaborato Finale, tramite l'apposita modulistica. La richiesta di Elaborato Finale, firmata dal Relatore, viene approvata in Consiglio di Corso di Laurea, dove viene approvato anche il Controrelatore, tra i due indicati dal Relatore tramite un apposito modulo, consegnato dallo studente in Segreteria Studenti del Dipartimento di Scienze veterinarie, insieme alla richiesta di Elaborato Finale. Il titolo definitivo dell’Elaborato Finale deve rientrare nell'argomento scelto ma non deve essere necessariamente identico, in quanto può essere maggiormente dettagliato o più specifico. Esso DEVE ESSERE COMUNQUE CONCORDATO con il Relatore prima di essere comunicato ufficialmente con procedura on-line dal candidato alla Segreteria Studenti dell'Ateneo al momento della presentazione della Domanda di Elaborato Finale, almeno 30 giorni prima della discussione.

Come si realizza il frontespizio dell’Elaborato Finale?

Il frontespizio è la prima pagina del testo dell’Elaborato Finale successiva alla copertina. Esso riporta l’insieme delle informazioni che identificano il lavoro. Un modello di frontespizio per la laurea triennale in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali è presente al seguente link:

http://www.vet.unipi.it/index.php?option=com_k2&view=item&layout=item&id=105&Itemid=514

  • Come si vede nel modello, le Facoltà universitarie non esistono più, essendo state sostituite dai Dipartimenti. Pertanto nel frontespizio dovrà essere indicato come sede di afferenza del Corso di laurea il Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Pisa e non la Facoltà di Medicina Veterinaria di Pisa.
  • Il titolo dell’Elaborato Finale dovrà essere chiaramente esplicativo del contenuto, non fuorviante né eccessivamente lungo. Non si mette il punto alla fine del titolo.
  • Per quanto riguarda l’indicazione di candidato e Relatore, si dovrà scrivere il nome prima del cognome, preceduti nel caso del Relatore da Prof./Dott. Il Controrelatore non appare nel frontespizio.
  • La figura del Correlatore non è generalmente presente nel caso dell’Elaborato Finale della laurea triennale del Nuovo Ordinamento metodologico (DM 270), che è esclusivamente compilativa, ovvero NON sperimentale.
  • In caso di Project Work, ovvero l’elaborato finale dell'Ordinamento Professionalizzante (DM 270) e del Vecchio Ordinamento (DM 509), ormai entrambi ad esaurimento, sono previste le figure del Tutore Interno (che rappresenta il Dipartimento di Scienze Veterinarie) e del Tutore Esterno (aziendale).
  • Per quanto riguarda l’indicazione dell’Anno Accademico, fino al 31 maggio la sessione di laurea rientra nell’Anno Accademico precedente: ad esempio, chi si laurea entro maggio 2016 farà riferimento sul frontespizio all’Anno Accademico 2014-15.

Il formato dell’Elaborato Finale è esclusivamente cartaceo o anche elettronico?

La sottomissione delle tesi è regolamentata nel nostro Ateneo dal Decreto Rettorale n. I/1/4052 del 18/03/2010 e successive modifiche e integrazioni (vedi link con testo del Regolamento all’indirizzo http://etd.adm.unipi.it/).

Per le lauree triennali è previsto il formato cartaceo dell’elaborato finale. L’elaborato elettronico può aggiungersi al cartaceo su base volontaria: esso rappresenta infatti solo un’opportunità di valorizzazione tramite pubblica diffusione del proprio lavoro e non sostituisce le normali procedure amministrative richieste per il formato cartaceo. Per dettagli riguardo a questa possibilità vedi http://etd.adm.unipi.it/, link riguardante “elaborati finali per lauree triennali”.

Internazionalizzazione

Quali sono le opportunità di studio/tirocinio all'estero offerte agli studenti dell'ateneo di Pisa?

Consulta direttamente il materiale informativo dettagliato e aggiornato presente sul sito del Dipartimento di Scienze Veterinarie nella sezione International:

info: http://www.vet.unipi.it/info.html

FAQ: http://www.vet.unipi.it/faq.html

Bando Erasmus + 2015-16: http://www.vet.unipi.it/images/erasmus/bando_1516-1.pdf

Contatti (per avere informazioni mirate su casi specifici): http://www.vet.unipi.it/contacts.html

Collaborazione Part-Time

Che cos’è la collaborazione part- time degli studenti nei servizi universitari?

È possibile assegnare a studenti incarichi di collaborazione a tempo parziale in attività connesse ai servizi universitari; le collaborazioni non costituiscono rapporto di lavoro subordinato, non danno luogo a trattamenti previdenziali e assistenziali, né ad alcuna valutazione ai fini dei pubblici concorsi. Il corrispettivo è esente da imposta.

Esistono incompatibilità per la collaborazione part-time degli studenti nei servizi universitari?

Sì, le collaborazioni sono incompatibili con:

  1. Lo svolgimento di qualsiasi attività lavorativa retribuita, fatte salve quelle di natura occasionale.
  2. L’assegnazione di borse di studio concesse dall’Azienda Regionale per il Diritto allo Studio, di prestiti d'onore e di qualsiasi altra borsa, da chiunque concessa, di importo superiore a € 516,46 ad eccezione di eventuali borse o premi di studio concessi unicamente sulla base delle condizioni di merito.

È possibile essere assegnatari di più di un incarico di collaborazione part-time nello stesso AA?

No

Quali sono i requisiti per l’ammissione?

Possono partecipare alle selezioni tutti gli studenti dell’Università di Pisa regolarmente iscritti ai corsi di laurea, laurea magistrale a ciclo unico e laurea magistrale eccetto:

  • Gli studenti ultracinquantenni
  • Coloro che si trasferiscono da altro ateneo nell’anno accademico in cui è bandita la selezione per le collaborazioni
  • Gli iscritti ai corsi singoli e ai corsi singoli di transizione
  • Gli iscritti per il conseguimento di una laurea successiva alla prima di pari livello a quello già posseduta.

Cosa sono le collaborazioni part-time counseling?

Annualmente i Dipartimenti possono attivare collaborazioni part-time per tutorato di prima accoglienza, di orientamento e counseling e per supporto alle attività di orientamento nelle scuole.

Per l’attivazione di queste collaborazioni i Dipartimenti emanano i relativi bandi di concorso.

Dove vengono pubblicati i bandi per le collaborazioni part-time e part-time counseling?

Controllare periodicamente la sezione “Bandi” del sito dell’Università di Pisa: https://www.unipi.it/index.php/offerta/itemlist/category/32. Oppure controllare periodicamente la sezione “Bandi e concorsi” del sito del Dipartimento di Scienze Veterinarie: http://www.vet.unipi.it/bandi-e-concorsi.html .

Il regolamento completo si trova al seguente link: https://www.unipi.it/index.php/regolamenti-di-ateneo/item/1582-area-didattica-e-studenti

à Diritto allo studio à Regolamento per le collaborazioni part-time degli studenti nei servizi universitari.