Tirocinio

Scuola di
specializzazione in

“Patologia
e cLINICA degli animali d’affezione”

Direttore: Prof.ssa Grazia GUIDI
Via Livornese Lato Monte, snc - 56122 San Piero a Grado - Pisa -
Segreteria Scuola Tel. 050 2210141
E-mail Direttore: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. – Tel Direttore: 050 2210167 - 3473714962

 

PROCEDURA PER LO SVOLGIMENTO

DELLE ATTIVITà PRATICHE GUIDATE

1. Scopo e campo d’applicazione

La presente procedura si propone di descrivere le modalità di svolgimento delle Attività Pratiche Guidate (da qui in avanti “Tirocinio”). L'osservanza di tale procedura è richiesta agli specializzandi della Scuola di Specializzazione in “PATOLOGIA E CLINICA DEGLI ANIMALI D’AFFEZIONE”

2. Documenti di riferimento

  • Ordinamento delle Scuola di Specializzazione in “PATOLOGIA E CLINICA DEGLI ANIMALI D’AFFEZIONE”;
  • Procedura per lo svolgimento del Tirocinio;
  • Schema per il progetto formativo del Tirocinio;
  • Libretto di Formazione;
  • Schema di Riepilogo Presenze in Tirocinio;
  • Rapporto del Tutore Esterno;
  • Modulo di richiesta per l’attivazione di nuove convenzioni.

3. Termini, definizioni, sigle ed abbreviazioni

- Scuola: Scuola di Specializzazione in PATOLOGIA E CLINICA DEGLI ANIMALI D’AFFEZIONE;

- Strutture convenzionate (SC): Istituti Zooprofilattici, Aziende Sanitarie Locali, Strutture Veterinarie private (Ambulatori, Cliniche, Ospedali) che accettano lo Specializzando a svolgere il Tirocinio dietro stipula di una convenzione con il Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Pisa;

- Tirocinio I anno: si tratta di conseguire CFU 30 (settori disciplinari: VET/08 10 CFU; VET/09 CFU 10; VET/10 CFU 10) pari a 750 ore da svolgere presso una o più SC;

- Tirocinio II anno: si tratta di conseguire CFU 40 (settori disciplinari: VET/08 10 CFU; VET/09 CFU 15; VET/10 CFU 15) pari a 1000 ore da svolgere presso una o più SC. Di questi CFU, 9 devono essere scelti fra quelli offerti fra le Attività Caratterizzanti elettive, riportati nella Programmazione didattica (ogni attività è di CFU 9: Anestesiologia Veterinaria; Cardiologia Veterinaria; Dermatologia Veterinaria; Diagnostica per Immagini Veterinaria; Dietetica Clinica Veterinaria; Ematologia e Biochimica Veterinaria; Gastroenterologia Veterinaria; Gestione Sanitaria dell'Ambiente Urbano; Medicina Comportamentale; Nefrologia ed Urologia Veterinaria; Oculistica Veterinaria; Oncologia Veterinaria; Ortopedia Veterinaria; Chirurgia Ostetrica ed Andrologia);

- Tirocinio III anno: si tratta di conseguire CFU 52 (settori disciplinari: VET/08 CFU 22; VET/09 CFU 17; VET/10 CFU 13) pari a 1300 ore da svolgere presso una o più SC. Di questi CFU, 18 devono essere scelti fra quelli offerti fra le Attività Caratterizzanti elettive, riportati nella Programmazione didattica (ogni attività è di CFU 9: Anestesiologia Veterinaria; Cardiologia Veterinaria; Dermatologia Veterinaria; Diagnostica per Immagini Veterinaria; Dietetica Clinica Veterinaria; Ematologia e Biochimica Veterinaria; Gastroenterologia Veterinaria; Gestione Sanitaria dell'Ambiente Urbano; Medicina Comportamentale; Nefrologia ed Urologia Veterinaria; Oculistica Veterinaria; Oncologia Veterinaria; Ortopedia Veterinaria; Chirurgia Ostetrica ed Andrologia);

- Tutore interno (TI): professore ordinario, professore associato o ricercatore afferente alla Scuola che coordina l’attività di Tirocinio dello Specializzando;

- Tutore esterno (TE): dipendente della SC che coordina l’attività di Tirocinio dello Specializzando presso la Struttura stessa (non può essere il tutore interno);

- Libretto di Formazione (LF): agenda sulla quale devono essere riportate le attività di tirocinio svolte in corrispondenza della presenza nella SC e riportate nel Riepilogo Presenze in Tirocinio. Il Libretto di Formazione è consegnato dal Direttore della Scuola;

- Segreteria della Scuola e Segretario della Scuola (SS);

- Unità Didattica - Ufficio Studenti (UF): Ufficio presso il quale deve essere consegnato il Verbale di approvazione della Domanda di Tirocinio e il Verbale di acquisizione dei CFU relativi al tirocinio per gli opportuni provvedimenti amministrativi.

4. Responsabilità

4.1 Specializzando

È responsabilità dello Specializzando di:

  • presentare domanda di Tirocinio (Allegato 1) alla SS;
  • predisporre il programma di Tirocinio, insieme al TI (Allegato 2);
  • predisporre, per ogni SC coinvolta, un Progetto Formativo per le attività di Tirocinio assieme al TI e al TE e firmarlo in triplice originale (Allegato 3);
  • seguire le indicazioni riportate nel suddetto progetto, in particolare per quanto attiene al paragrafo: Obblighi del Tirocinante (Allegato 4);
  • verificare che la domanda di Tirocinio sia stata approvata. In caso di mancata approvazione lo Specializzando non può partire per il Tirocinio e deve presentare una nuova domanda;
  • ritirare presso la SS il Libretto di Formazione e lo schema del Riepilogo Presenze in Tirocinio (Allegato 5);
  • compilare giornalmente il Libretto di Formazione ed il Riepilogo Presenze in Tirocinio insieme con il TE;
  • riportare alla SS il Libretto di Formazione, il Riepilogo Presenze in Tirocinio e il Rapporto di Tirocinio del TE (Allegato 6), debitamente compilati.

4.2 Direttore della Scuola

È responsabilità del Direttore della Scuola di:

  • sottoporre al Consiglio di Dipartimento in Scienze Veterinarie la richiesta per l’attivazione di nuove convenzioni con Aziende e/o Strutture dopo averne valutata l’idoneità (Allegato 7);
  • valutare ed approvare le domande di Tirocinio presentate dagli Specializzandi ed inoltrarle, insieme al relativo verbale, all’UF per gli opportuni provvedimenti amministrativi;
  • consegnare agli Specializzandi il Libretto di Formazione fornito dall’Università;
  • valutare, alla fine del periodo di Tirocinio, il Libretto di Formazione, il Riepilogo Presenze in Tirocinio e il Rapporto di Tirocinio del TE ed approvare l’acquisizione dei CFU relativi al periodo di Tirocinio per gli Specializzandi ed inoltrarle, insieme al relativo verbale, all’UF per gli opportuni provvedimenti amministrativi;
  • convocare il Consiglio della Scuola;
  • portare all’attenzione del Consiglio della Scuola il Libretto di Formazione, il Riepilogo Presenze in Tirocinio, il Rapporto di Tirocinio del TE (Allegato 6);
  • indire le elezioni dei Rappresentanti degli Specializzandi nel Consiglio della Scuola.

 

4.3 Consiglio della Scuola

È responsabilità dei Membri del Consiglio della Scuola di:

  • approvare la procedura per lo svolgimento del Tirocinio;
  • valutare le relazioni di Tirocinio;
  • procedere alla ratifica dei tirocini svolti dagli specializzandi.

4.4 Segretario della Scuola

È responsabilità del Segretario della Scuola di:

  • raccogliere tutta la documentazione necessaria per attivare il Tirocinio (domanda di Tirocinio, programma di Tirocinio, progetto/i di Tirocinio) e per la valutazione finale del Tirocinio (Libretto di Formazione, il Riepilogo Presenze in Tirocinio, rapporti di Tirocinio);
  • tenere un elenco delle SC liberamente consultabile;
  • archiviare tutta la documentazione relativa al Tirocinio (Domanda di Tirocinio, Programma di Tirocinio, Progetto/i di Tirocinio, Libretto di Formazione, Riepilogo Presenze in Tirocinio, Rapporto del TI e del TE, Verbale del Direttore o, nel caso, del Consiglio della Scuola per l’approvazione) per ogni Specializzando;
  • tenere aggiornato l’elenco degli Specializzandi che hanno fatto domanda di Tirocinio;
  • tenere aggiornato l’elenco delle SC presso le quali gli Specializzandi possono svolgere l’attività di Tirocinio.
  • alla fine del Tirocinio ritirare dallo Specializzando il Libretto di Formazione, il Riepilogo Presenze in Tirocinio ed il rapporto di Tirocinio del TE e portarli all’attenzione del Consiglio della Scuola;
  • protocollare la richiesta per l’attivazione di nuove convenzioni con Aziende e/o Strutture (Allegato 7) in modo che il Direttore possa valutarle per sottoporle al Consiglio di Dipartimento .

4.5 Unità didattica - Ufficio studenti

È responsabilità dell’UF di:

  • per ogni Specializzando, inviare alla Direzione Provinciale del Lavoro, all’Amministrazione Provinciale e alle sedi provinciali di CGIL, CISL e UIL, un elenco dei tirocini che verranno effettuati;
  • inviare alle aziende il progetto di Tirocinio che riporta la copertura assicurativa e lo schema del rapporto di Tirocinio del TE dopo che la relativa domanda di Tirocinio è stata approvata dal Direttore della Scuola;
  • archiviare tutta la documentazione relativa al Tirocinio (domanda di Tirocinio, programma di Tirocinio, progetto/i di Tirocinio, rapporti di Tirocinio, riferimento ai verbali del Consiglio della Scuola) per singolo Specializzando.

 

4.6 Strutture convenzionate

È responsabilità delle SC di:

  • designare all’interno della struttura il TE che seguirà direttamente gli specializzandi;
  • rispettare le modalità di svolgimento del Tirocinio, secondo quanto riportato nel Progetto di Tirocinio.

4.7 Tutore interno

È responsabilità del TI:

  • predisporre il programma di Tirocinio insieme allo Specializzando;
  • compilare il rapporto di Tirocinio ed inviarlo al Direttore della Scuola.

4.7 Tutore esterno

È responsabilità del TE:

  • coordinare le attività dello Specializzando durante il periodo del Tirocinio presso la SC;
  • compilare il rapporto di Tirocinio ed inviarlo al Direttore della Scuola.

5. Modalità operative

5.1 Presentazione della domanda

Per il I anno di corso le domande di Tirocinio, che deve essere svolto presso SC, devono essere presentate entro il 05 febbraio in modo che lo Specializzando possa svolgere il Tirocinio a partire dal 01 marzo. Se la scelta cade su strutture non convenzionate prima dell’inizio del Tirocinio devono essere espletate tutte le pratiche burocratiche di attivazione della convenzione.

Per il II e III anno di corso le domande di Tirocinio devono essere presentate entro il 10 novembre in modo che lo Specializzando possa iniziare a svolgere il Tirocinio a partire dalla fine di novembre.

I documenti che uno Specializzando deve presentare per iniziare il Tirocinio sono:

• la Domanda di Tirocinio (Allegato 1), che riporta alcune informazioni relative allo Specializzando e che deve essere compilata e firmata dallo stesso;

• un Programma di Tirocinio (Allegato 2) che riporta la/e SC in cui lo Specializzando intende effettuare il Tirocinio e le date ufficiali di inizio e fine del Tirocinio stesso. Il programma deve essere firmato dallo Specializzando e dal TI;

• un Progetto Formativo per le Attività di Tirocinio (Allegato 3) per ognuna delle SC coinvolte nel Tirocinio dello Specializzando. Tale documento deve essere compilato in ogni sua parte, deve essere firmato dallo Specializzando, dal TI e dal TE e deve essere consegnato in triplice originale.

La domanda, il programma e il progetto di Tirocinio devono essere consegnate dallo Specializzando al SS. Le domande incomplete, non potendo consentire di acquisire gli elementi necessari per esprimere un giudizio, verranno respinte.

Il Direttore valuta la domanda di Tirocinio presentata dallo Specializzando e provvede ad esprimere parere favorevole o sfavorevole al programma di Tirocinio proposto. Nel caso di parere sfavorevole lo Specializzando non può partire per il Tirocinio. In caso di parere favorevole, lo Specializzando ritira il Libretto di Formazione presso il Direttore.

5.2 Modalità di svolgimento

Il Tirocinio della Scuola ha una durata di 750 ore (CFU 30) al I anno, di 1000 ore (CFU 40) al II anno, di 1300 ore (CFU 52) al III anno.

La durata del Tirocinio è espressa in giorni effettivi. Deve essere specificato se l’Azienda presso la quale lo Specializzando intende effettuare il Tirocinio osserva un orario di apertura h24, o anche nei giorni festivi.

Lo Specializzando può scegliere di svolgere la propria attività di Tirocinio in uno o più dei seguenti comparti:

- attività nel Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Pisa;

- attività nella sanità pubblica (Aziende sanitarie locali);

- attività in enti di ricerca e consulenza;

- attività nelle industrie di produzione e trasformazione di alimenti di OA.

Lo Specializzando che inizia il Tirocinio deve presentarsi alla struttura con il Libretto di Formazione, il Riepilogo Presenze in Tirocinio.

5.3 Obblighi del tirocinante (Allegato 4)

  • Seguire le indicazioni del Tutor interno e del Tutor esterno;
  • rispettare i regolamenti disciplinari, le norme organizzative di sicurezza e di igiene sul lavoro vigente in Azienda;
  • mantenere l’obbligo della segretezza durante e dopo il Tirocinio di tutto ciò di cui venga a conoscenza durante lo stesso;
  • in caso di incidente segnalarlo tempestivamente alla Struttura Ospitante e alla Facoltà trasmettendo ad entrambe il certificato medico indicante la prognosi;
  • richiedere verifica ed autorizzazione per eventuali elaborati o relazioni verso terzi;
  • redigere una relazione sull’attività svolta da consegnare al tutor interno;
  • compilare una scheda di valutazione del Tirocinio da consegnare al Direttore della Scuola.

5.4 Verifica dell'attività di Tirocinio

Per la verifica del Tirocinio sono necessari il Libretto di Formazione e il Riepilogo Presenze in Tirocinio (Allegato 5) debitamente compilati ed il Rapporto del TE (Allegato 6).

5.5 Libretto di Formazione

Il Libretto di Formazione è consegnato allo Specializzando dal Direttore della Scuola che lo ha ricevuto dall’Università.

Il Libretto di Formazione, che DEVE essere firmato dallo Specializzando e dal TE e dal TI per presa visione del Tirocinio svolto, deve essere consegnato dallo Specializzando al SS, il quale provvederà a portarlo all’attenzione del Direttore della Scuola.

5.6 Riepilogo presenze in Tirocinio e Rapporto di Tirocinio

Lo Specializzando, alla fine del Tirocinio, deve consegnare al Segretario, oltre al Libretto di Formazione, il Riepilogo presenze in Tirocinio e il Rapporto di Tirocinio del TE (Allegato 6).

5.7 Valutazione finale

Il Libretto di Formazione, il Riepilogo presenze in Tirocinio, il Rapporto del TE rappresentano gli strumenti per documentare il lavoro svolto dallo Specializzando.

Il Direttore della Scuola, dopo la verifica e la valutazione dei suddetti strumenti, provvederà alla stesura di un verbale in duplice originale per l’archiviazione nel fascicolo del tirocinante; con questo scopo una copia del verbale verrà inviata all’UF ed una copia verrà depositata presso la Segreteria della Scuola. Nel caso di problematicità, il Direttore provvederà a riunire Consiglio della Scuola per una valutazione collegiale della documentazione.

6. Attivazione delle convenzioni

Le Aziende/Enti che intendono presentare una proposta di Convenzione per Tirocini curriculari dovranno collegarsi all'apposito portale http://tirocini.adm.unipi.it/ seguendo le istruzioni.

7. Distribuzione

La distribuzione della procedura viene effettuata a cura del Segreteria della Scuola.

8. Elenco degli allegati (inseriti anche in formato word)
Vengono riportati i seguenti modelli:


1. domanda di Tirocinio
2. programma di Tirocinio
3. progetto di Tirocinio
4. obblighi del tirocinante
5. riepilogo presenze in Tirocinio
6. rapporto di Tirocinio del TE