Scritto da
Lunedì, 09 Dicembre 2013 10:58

Info Generali

Informazioni generali

Lo Specialista in Ispezione degli alimenti di origine animale deve acquisire conoscenze teoriche, scientifiche e professionali nel campo dell’ispezione degli alimenti e del controllo di tutte le fasi delle filiere produttive degli alimenti di origine animale. In particolare deve approfondire gli aspetti riguardanti l’igiene della produzione, della commercializzazio-ne e della somministrazione degli alimenti, la gestione dei piani di autocontrollo, l’epidemiologia delle malattie alimentari, la valutazione, la gestione e la comunicazione del rischio, nonché la tutela del benessere animale.

Obiettivi della scuola

Per la Scuola di Specializzazione in Ispezione degli alimenti di origine animale, articolata in tre anni di corso, gli obiettivi formativi sono i seguenti (All. 1 - Decreto MIUR 21-01-2006):
Obiettivi formativi di base - lo specializzando deve approfondire ed aggiornare le sue conoscenze di anatomia, fisiologia e biochimica nella prospettiva della loro successiva applicazione nel controllo degli alimenti e dei rispettivi processi di pro-duzione;
Obiettivi della formazione generale - lo specializzando deve aver acquisito le conoscenze di sanità animale, tossicologia, epidemiologia, elementi di diritto, di economia, legislazione alimentare, tecnologie di conservazione e trasformazione degli alimenti, anatomia patologica, utili ad una corretta applicazione nella pratica di controllo degli alimenti e dei rispettivi pro-cessi di produzione;

  • Obiettivi formativi della tipologia della Scuola - lo specializzando affronterà gli approfondimenti relativi:
  • alle moderne metodologie per la valutazione delle caratteristiche sanitarie e della qualità degli alimenti di origine anima-le;
  • agli interventi volti alla prevenzione ed alla rimozione delle cause di nocività degli alimenti e dell’insorgenza di malattie alimentari;
  • ai programmi per la realizzazione di strategie intersettoriali utili al perseguimento dell’obiettivo “sicurezza alimentare”;
  • all’elaborazione dei protocolli per la certificazione di qualità nelle filiere alimentari;
  • alla valutazione dell’impatto “ambientale” delle diverse attività produttive;
  • alla valutazione dell’influenza sulla salute umana di nuovi stili e nuove tipologie di consumo;
  • ai piani di intervento per una corretta gestione della ristorazione collettiva;
  • alla valutazione delle caratteristiche dei diversi materiali destinati a venire a contatto degli alimenti;
  • alle problematiche inerenti il trasporto degli alimenti;
  • alle problematiche inerenti lo scambio e l’importazione delle derrate alimentari.

Sono attività professionalizzanti obbligatorie per il raggiungimento delle finalità didattiche della tipologia:

  • aver valutato criticamente i piani di autocontrollo relativi adifferenti realtà produttive (un caseificio,un impianto di tra-sformazionecarni, un impianto di trattamento latte, un impianto di lavorazione deiprodotti della pesca);
  • aver seguito l’attività degli ispettori veterinari in più impianti di macellazione, laboratori di sezionamento, esercizi di pre-parazione e somministrazione di alimenti (per un totale di almeno 10 strutture);
  • aver partecipato all’elaborazione di piani per la formazione del personale coinvolto nella produzione e distribuzione degli alimenti;
  • aver partecipato ad almeno 5 esercitazioni inerenti la gestione di una emergenza sanitaria;
  • aver condotto almeno 20 esercitazioni di laboratorio inerenti: la valutazione organolettica degli alimenti, analisi fisico-chimiche e chimiche, analisi microbiologiche, analisi finalizzate alla ricerca dei residui tossici;
  • aver applicato uno o più modelli statistici per la elaborazione dei risultati delle analisi;
  • avere svolto almeno 10 esercitazioni sulla gestione informatica delle attività produttive;
  • aver svolto almeno 10 esercitazioni sulla raccolta ed elaborazione della documentazione di competenza degli uffici vete-rinari.

Le attività caratterizzanti elettive a scelta dello studente utili all’acquisizione di specifiche ed avanzate conoscenze nell’ambito della tipologia sono principalmente nei seguenti ambiti professionali:

  • legislazione sanitaria relativa alla UE e agli altri Paesi;
  • principi di impiantistica applicata all’industria alimentare;
  • basi teoriche e nozioni applicative della certificazione degli alimenti;
  • strategie di controllo degli animali infestanti nell’industria alimentare;
  • tecniche di comunicazione;
  • gestione informatizzata dei dati.

 

 
Regolamento Didattico Scuola di Ispezione 
(download pdf)

Scritto da
Lunedì, 09 Dicembre 2013 10:06

Didattica

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA A:A 2014/15, 2015/16, 2016/17


Primo Anno: Attività didattica frontale


1) Istituzioni di diritto pubblico e amministrativo IUS/09 3 CFU 30 ore
2) Principi di Economia e Politica Agraria AGR/01 2 CFU 20 ore
3) Costruzioni ed Igiene dei Ricoveri AGR/10 3 CFU 30 ore
4) Tecnica Mangimistica AGR/18 2 CFU 20 ore
5) Alimentazione e dietetica AGR/18 2 CFU 20 ore
6) Etologia zootecnica e benessere Animale AGR/19 2 CFU 20 ore
7) Tecnologie di Allevamento e Qualità del Latte AGR/19 2 CFU 20 ore
8) Tecnologie di Allevamento e Qualità della carne AGR/19 2 CFU 20 ore
9) Zooinformatica gestionale AGR/01 3CFU 30 ore
Totale 21 CFU 210 ore


Primo Anno: Attività pratica guidata  IZS o Dipartimento di Scienze Veterinarie PISA
Laboratori analisi alimenti ad uso zootecnico ed alimenti di origine animale
Totale 29 CFU 725 ore


Primo Anno: Attività pratica tirocinio (ASL) area A
Sanità animale
Totale 9 CFU 225 ore


Primo Anno: Attività pratica tirocinio (ASL) area C
Igiene degli allevamenti e delle produzioni
Totale 9 CFU 225 ore
Totale complessivo 59 CFU 1150 ore


Secondo Anno: Attività didattica frontale
1) Igiene della Riproduzione VET/10 2 CFU 20 ore
2) Patologia Medica degli Animali da Reddito VET/08 2 CFU 20 ore
3) Famacologia Farmacodinamia e Farmacovigilanza Veterinaria VET/07 2 CFU 20 ore
4) Tossicologia Veterinaria VET/07 2 CFU 20ore
5) Igiene Veterinaria VET/05 2 CFU 20ore
6) Igiene e Tecnologia Avicola VET/05 2 CFU+1 CFU 20 ore+ 12 ore
7) Patologia del coniglio e della selvaggina VET/05 1 CFU+1 CFU 10 ore+ 12 ore
8) Patologia Tropicale VET/05 2 CFU 20 ore
9) Epidemiologia Veterinaria VET/05 2 CFU+1 CFU 20 ore+ 12 ore
Totale 20 CFU 206 ore


Secondo Anno: Attività pratica guidata IZS o Dipartimento di Scienze Veterinarie PISA
Diagnostica di laboratorio delle malattie infettive batteriche e microbiologia dei prodotti zootecnici
Totale 24 CFU 600ore


Secondo Anno: Attività pratica tirocinio (ASL) area A
Sanità animale
Totale 16 CFU 400 ore

Attività pratica tirocinio (ASL) area C
Igiene degli alimenti e delle produzioni
Totale 16 CFU 400 ore
Totale complessivo 60 CFU 1245ore


Terzo Anno: Attività didattica frontale
1) ) Diagnostica delle malattie infettive VET/05 2 CFU+1CFU 20 ore+12 ore
2) Patologia e Profilassi delle Principali Malattie ad Eziologia Batterica VET/05 2 CFU 20 ore
3) Patologia e Profilassi delle Principali Malattie ad Eziologia Virale VET/05 2 CFU 20 ore
4) Polizia Sanitaria e Legislazione Zootecnica VET/05 2 CFU 20 ore
5) Patologia e Profilassi delle Principali Malattie ad Eziologia parassitaria VET/06 2 CFU+1CFU 20 ore+12
6) Patologia e Profilassi delle Principali Malattie ad Eziologia micotica VET/06 2 CFU 20 ore
7) Tecniche di Auditing e Sistemi di Certificazione VET/04 2 CFU 20 ore
8) Analisi del rischio nelle produzioni primarie VET/04 2 CFU 20 ore
Totale 17 CFU 164 ore


Terzo Anno: Attività pratica  IZS o Dipartimento di Scienze Veterinarie PISA
Diagnostica di laboratorio delle malattie infettive virali e delle malattie parassitarie
Totale 32 CFU 800 ore


Terzo Anno: Attività pratica tirocinio (ASL) area A o Ospedale Didattico Veterinario del Dipartimento di Scienze Veterinarie (Animali da produzione)
Totale 3 CFU 75 ore


Terzo Anno: Attività pratica tirocinio (ASL) area C o Ospedale Didattico Veterinario del Dipartimento di Scienze Veterinarie (Animali da produzione)
Totale 3 CFU 75 ore


Terzo Anno: Prova finale 9 CFU 225 ore
Totale complessivo 61 CFU 1264 ore


Didattica frontale: 1 CFU = 10 ore
Esercitazioni di laboratorio 1CFU = 12 ore
Attività pratica: 1 CFU = 25 ore